Ti informiamo che nel nostro sito web sono attivi i cookie. Continuando a navigare sul nostro sito, accetti implicitamente l’utilizzo dei cookie. 

ACO

Senza titolo-1

Il prodotto eBridge ACO - Archiviazione e Conservazione Ottica Sostitutiva si rivolge a tutti coloro che intendono organizzare al meglio il proprio lavoro ottimizzando i tempi ed i costi della gestione documentale tradizionale. eBridge ACO consente di archiviare, ricercare e conservare in automatico i seguenti documenti elaborati con il software eBridge:

Contabilità
Libro giornale, registri Iva, schede contabili, inventario, registri beni strumentali, registri beni usati, registri Agenzie di Viaggio, registri dichiarazioni di intento.

Fiscali
Iva, 730, Unico persone fisiche, Unico società di capitali, Unico società di persone, Unico enti non commerciali, 770, ICI.

Azienda
Fatture, documenti accompagnatori, bolla di reso a fornitore, ricevute fiscali, note di variazione.

Lavoro
Cedolino mensile, cedolino mensile riepilogativo, cedolini T.F.R, cedolino annuale, registro presenze.


Altre tipologie di documenti

Oltre ai documenti generati ed archiviabili direttamente dalle applicazioni eBridge il prodotto prevede la gestione di tipologie di documenti da archiviare come quelli del ciclo passivo, documenti di qualsiasi natura da scanner, immagini, foto e l’importazione dei documenti esterni tramite file standard Buffetti. Il prodotto ACO può essere quindi utilizzato anche da clienti che non operano con i software Buffetti.
Antiriciclaggio D.M. 141/2006-D.M. 143/2006: archivio unico informatico per professionisti e per operatori non finanziari. 
Il quadro normativo di cui al DLgs. 20.2.2004 n. 56, in attuazione della L. 7.2.2003 n. 14 (Legge Comunitaria 2002), ha recepito la Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 4.12.2001 n. 2001/97/CE, che modifica la Direttiva del Consiglio 10.6.91 n. 91/308/CEE, è orientato alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività illecite. 
Con più recenti disposizioni, (supplemento ordinario n. 86 alla G.U. serie generale n. 82 del 7 aprile 2006), al fine di rendere operativa la normativa così come previsto agli artt. 3 e 8 del DLgs 56, sono stati pubblicati i DM 141, 142, 143 del Ministero dell’Economia. 
Il DM 141 dispone gli obblighi per i professionisti (avvocati, notai, dottori commercialisti, ragionieri e periti commerciali, consulenti del lavoro, revisori contabili, società di revisione); 
Il DM 143 concerne gli operatori non finanziari (operatori del settore recupero crediti, custodia e trasporto valori, agenzie immobiliari, antiquari, case d’asta e gallerie d’arte, etc.). 
I decreti citati indicano contenuti e modalità di esecuzione degli obblighi di identificazione e conservazione delle informazioni e le modalità di identificazione in caso di instaurazione di rapporti o di effettuazione di operazioni a distanza, avendo riguardo alle peculiarità operative dei soggetti obbligati ed all’esigenza di contenere gli oneri gravanti sugli stessi. Inoltre forniscono l’indicazione delle norme per l’individuazione delle “operazioni sospette” da parte dei soggetti incaricati, nell’intento di garantire omogeneità di comportamenti. 
I moduli software della collana eBridge sono stati realizzati per la gestione Antiriciclaggio delle categorie di cui al D.M. 141 e 143. I software provvedono al controllo ed alla corretta amministrazione dell’Archivio Unico Informatico, ovvero degli obblighi stabiliti dai Decreti del Ministero dell’Economia 03.02.2006 n° 141 e n° 143, unitamente ai provvedimenti UIC (Ufficio Italiano Cambi) del 24/2/2006 in materia di antiriciclaggio. 

I programmi sono stati realizzati con l’obiettivo di adempiere alla normativa in una logica di semplicità ed intuitività operativa, oltre che integrazione con la base dati anagrafica dei moduli della collana. L’utente viene guidato con ampi riferimenti alle norme ed a tutte le indicazioni/specifiche degli enti interessati (UIC e Ministero dell’Economia e Finanze).

Il software contempla le seguenti principali funzionalità:

  • Identificazione ed annotazione dei dati dei soggetti operanti direttamente o in nome e per conto di terzi che si avvalgono della prestazione professionale quando, tale prestazione, comporti o possa comportare movimentazione , “anche frazionata”, di mezzi di pagamento superiori a € 12.500 - di valore non determinato o non determinabile.
  • Registrazione e conservazione delle informazioni in un Archivio Unico Informatico per la durata di almeno dieci anni dalla conclusione della prestazione professionale, volta ad assicurare trasparenza.
  • Rilevazione e segnalazione di operazioni sospette:
  • Compilazione della modulistica necessaria per la segnalazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze delle violazioni all’art. 1, Legge n. 197/91, in materia di trasferimenti di denaro contante e tramite titoli al portatore, rilevate nell’esercizio della propria attività professionale.
  • Compilazione della modulistica per le comunicazioni delle operazioni “sospette di riciclaggio” all’Ufficio Italiano Cambi (UIC), ovvero operazioni che inducano a ritenere che il denaro, i beni o le utilità oggetto delle stesse possano provenire dai delitti di riciclaggio o reimpiego.
  • Rispondenza agli obblighi imposti dalla normativa sulla Privacy;
  • Tabelle precaricate contenenti le codifiche UIC.